f6400f3c-4b14-4952-9e6e-32ff8c6d59e9Si è alzato il sipario sul calendario italiano degli Elite e Under 23 e il Team Unieuro Wilier Trevigiani ha dimostrato di essere la squadra da battere.
Alla Coppa San Geo, nel Bresciano, la formazione blu arancio ha messo in scena una spendida doppietta grazie al finale da manuale di Davide Ballerini e Lorenzo Rota che con autorevolezza sono andati a prendersi il primo e il secondo posto. prosegui la lettura…

imagesSono centinaia le mail in circolazione di questi tempi a Campione d’Itaia, in vista dello scadere dei 90gg. per una probabile intesa con il Ministro a sistemazione della faccenda particolare di Campione d’Italia, ora a quanto pare sistemata per “grazia ricevuta”,  per i capitali all’estero e la dichiarazione nel quadro RW della dichiarazione dei redditi.

E come sempre, noi di Campionenews, sollecitati dalle richieste stiamo monitorando la questione e volendo in qualche modo essere utili non solo alla collettività, abbiamo appreso che con la circolare n.38/E i Cittadini di Campione d’Italia potrebbero tranquillamente rientrare, leggendo fra le righe, negli adempimenti per il quadro RW.

Cosa c’è di vero lo leggiamo in un articolo del SOLE 24Ore di oggi (20.02.2014) nel quale vi è scritto in grassetto; L’obbligo di compilazione e gli esoneri.

 Nel quadro RW di Unico andranno sì indicati i capitali detenuti all’estero, anche quelli al di sotto dei 10mila, ma sono esclusi dagli obblighi di monitoraggio gli enti commerciali, società ma anche gli enti pubblici. L’esonero copre, quindi, gli enti di previdenza obbligatoria istituiti in forma di associazione o fondazione. Sono esclusi anche gli organismi d’investimento collettivo del risparmio (Oicr) istituiti in Italia, i fondi immobiliari soggetti al regime di non imponibilità e le forme pensionistiche complementari per cui vale il regime fiscale sostitutivo. Sono esonerate anche le persone fisiche che prestano lavoro all’estero per lo Stato italiano, per le organizzazioni internazionali cui aderisce l’Italia e i soggetti residenti in Italia che prestano la propria attività lavorativa in via continuativa all’estero in zone di frontiera e in Paesi limitrofi. In particolare, per quanto riguarda diplomatici e frontalieri, l’esonero dal monitoraggio vale solo se l’attività lavorativa all’estero è stata svolta in via continuativa per la maggior parte del periodo d’imposta e a condizione che il lavoratore al rientro in Italia vi abbia trasferito le attività detenute all’estero. In linea generale, i contribuenti che affidano le attività finanziarie e patrimoniali in gestione o in amministrazione agli intermediari finanziari italiani sono esonerati da qualsiasi obbligo di monitoraggio.

eec71938-f96b-4aa8-97bf-a83b49751c0e

Il Team Unieuro Wilier Trevigiani oggi è salito sul podio del GP Laguna, corsa di categoria 1.2 a Poreč, in Istria.

La formazione diretta da Marco Milesi e Andrea Giacomin torna a casa con in tasca il terzo posto di Simone Petilli, che in volata ha dovuto cedere all’austriaco Michael Gögl (Team Felbermayr – Simplon Wels) e al connazionale Seid Lizde (Team Colpack). prosegui la lettura…

1_via_

Questo pomeriggio a Treviso è andata in scena la presentazione ufficiale del Team Unieuro Wilier Trevigiani. Nell’incantevole Auditorium del Museo Civico di Santa Caterina di Treviso i 14 atleti della formazione bluarancio hanno sfilato davanti al presidente Ettore Renato Barzi e al direttivo dell’Unione Ciclistica Trevigiani. prosegui la lettura…

 GIRO-ROSA-2013Dopo le eroiche gesta all’edizione 2013 da parte di Mara Abbott sul Monte Beigua dove la campionessa americana iniziò a costruire le basi per il successo finale di Cremona, il Giro Rosa ritorna sulle strade liguri, terra di imprese storiche e di grande ciclismo, che nel 2015 avrà uno dei suoi anni più importanti. prosegui la lettura…

Se ne parla ormai da molti anstatutoni, forse secoli, ma oggi più che mai Campione ha bisogno di uno Statuto Speciale che prevede d’adattare desiderose tracce di reciproci interessi fra il Comune di Campione d’Italia, il Governo Italiano e quello Svizzero, in tema di autonomia.

Le materie poste in discussione trovano sostanziali motivazioni e determinazione dalla situazione geografica particolare e dalla grave congiuntura economica in cui si trova il detto Comune nel secondo millennio.

Il territorio di Campione d’Italia, Enclave in territorio Svizzero, ed escluso dal territorio doganale Italiano, è annesso a quello Svizzero, nonostante la sua appartenenza politica alla Repubblica federale d’Italia è totalmente consentito parlarne e discutere la materia per un percorso tutto nuovo.

Lo sapevi che lo Statuto Speciale consentirebbe di …

  • Attribuirebbe a Campione d’Italia tutti i tributi che maturano nel nostro territorio, e quindi darebbe al Comune più risorse per dare ai cittadini servizi degni di un paesello civile. (art. 37)
  • Vieterebbe allo Stato di possedere nulla oltre alle caserme (anche se di fatto non ha mai avuto nulla) e tutto il resto sarebbe del Comune utilizzandolo per dare servizi ai cittadini (artt. 32-35)
  • Consentirebbe a Campione di dotarsi di nuove, strade, porti, scuole, aree industriali e tutte le infrastrutture che le servono per il suo sviluppo (art. 38)
  • Ridurrebbe i dazi sulle importazioni di macchinari che servono per l’artigianato e  per le imprese agro-alimentari? (art. 39)
  • Consentirebbe a Campione di farsi leggi proprie, come uno stato indipendente, in quasi ogni settore dell’economia (artigianato, industria, commercio, terziario), oppure per difendere il proprio territorio e i propri beni culturali, oppure ancora per i servizi d’interesse generale (acqua, luce, gas,…)……….(art. 14)
  • Consentirebbe a Campione di farsi una propria Scuola (le scuole comunque sono sempre state fatte con i soldi del Comune) e una propria Università, dove si insegna la storia, la lingua, la letteratura, l’arte e lo stesso Statuto Speciale (artt. 14 e 17)
  • Consentirebbe a Campione di farsi una propri accordi sanitari e proprie leggi e contratti di lavoro che possano ridurre la nostra disoccupazione, al contrario aumenterebbe il proprio P.I.L.. (art. 17)
  • Tutta l’amministrazione comunque Statale dovrebbe essere regionalizzata e che il “nostro Presidente” (Sindaco) potrebbe sedere nel Consiglio dei Ministri italiani in permanenza a rappresentare gli interessi di Campione come se fosse uno Stato quasi indipendente. (artt. 20 e 21)
  • Potremmo avere una Polizia extradoganale, e una guardia di finanza nostra. (art. 15 e 31).

E invece…siamo ancora fermi alla storia di Totone, anno 777.

 

Elisa & Paolo Longo Borghini (1)Non solo montagne durante il fine settimana conclusivo della 26ma edizione del Giro Ciclistico d’Italia Internazionale Femminile: sabato 11 luglio si correrà nella storica regione del Vergante, nella provincia piemontese di Novara, una cronometro individuale molto impegnativa con partenza da Pisano e arrivo a Nebbiuno dopo 21,700 prosegui la lettura…

svizzera-italia

Una dichiarazione che lancia il rientro dei capitali, quella dell’economista Giacomo Vaciago, il quale dichiara; “Grazie alla mossa della Banca centrale di Berna la voluntary disclosure di Renzi sarà un successo: ora riportare i soldi in Italia conviene. Torneranno almeno 10 miliardi”. prosegui la lettura…

oliobiocianti

“Fosse in Toscana, Olio Cianti, quest’olio si venderebbe come l’oro, qui si può portare a casa con pochi soldi”. Questo il commento di uno dei grandi chef di Termoli sull’olio ottenuto dalla monocultivar molisana “Gentile di Larino”. Olio Cianti oltre ad essere un eccellente olio, come tutti gli oli che si rispettino, ha anche proprietà “magiche” nutrizionali delle sue caratteristiche compositive che sono particolari. Anticamente l’olio di oliva veniva raccomandato per la conservazione dei capelli e per il mantenimento del loro colore naturale; per la cura dei sofferenti di stomaco, di fegato e di intestino; per rimarginare la pelle dalle ustioni e per preservare dall’irraggiamento solare; era considerato indispensabile per i massaggi muscolari e articolari. prosegui la lettura…

Artemisia-Annua

prosegui la lettura…

Esplosione-NucleareIl termine crisi deriva dalla lingua greca. La parola “krisis” poteva significare separazione, scelta, giudizio e decisione. Basterebbe questo per farci capire cosa sta accadendo nel mondo. E cosa accadrà. Stiamo vivendo una fase di un ciclo economico di grandi cambiamenti. Chi non conosce la Storia demonizza le crisi. Perché non coglie nei radicali cambiamenti i fattori di novità di una intera epoca. Siamo in una fase di transizione. Da una forma di società ad una diversa. I radicali processi di modernizzazione delle comunicazioni e delle attività industriali hanno stravolto in questo ultimo decennio il nostro modo di vivere, di lavorare di comunicare. Era naturale immaginare una necessaria fase di armonizzazione di questi cambiamenti. prosegui la lettura…

10898209_10152977911579323_7389389353371909366_nLe giovani velociste del TEAM SERVETTO FOOTON hanno raccolto l’ennesimo importante piazzamento a chiusura della corsa a tappe argentina. Nella sesta e ultima frazione (80 km in circuito nella città di San Luis) Veronica Cornolti (che ha approcciato un tentativo di fuga solitaria nei primi chilometri) e Michela Pavin hanno disputato la volata generale del gruppo concludendo rispettivamente in decima e quindicesima posizione e a 16” dalla vincitrice di tappa Alison Tetrick. prosegui la lettura…

1Mark1875Si parla di crisi, ma molto probabilmente si stampano monete diverse dall’Euro.

“Forse qualcuno pescherà il giolli e con un all-lin potrà vincere la partita e rifare il mazzo.”

Questa è una notizia che ha fatto il giro del web già nel 2011 e la fonte e Disclourse, dove in un’intervista un lavoratore tedesco ha confermato: “Stampiamo marchi” e smesso di stampare Euro.

A renderlo noto non è un parlamentare tedesco ma un lavoratore della zecca di Berlino che ha confidato la notizia ad Affaritaliani.it.

Il 28 novembre è stato anche il giorno nel quale lo stato tedesco ha ammesso, tramite il portavoce di Angela Merkel, Steffen Seibert, che i mezzi finanziari della Germania “non sono infiniti” e che “non abbiamo una forza finanziaria infinita e l’Europa non può pretendere di avere una forza che non ha. La Germania è forte ma non dispone di forze illimitate”.

“Continuando a questo ritmo – aggiunge il lavoratore – saremmo tranquillamente in grado di sopperire alla richiesta di moneta necessaria per coprire il nostro mercato interno se venisse a mancare l’Euro. Sulle monete c’è scritta la data del prossimo anno”.

Forse la probabile mossa tedesca è stata solo una precauzione e un modo per essere già pronti nel caso di catastrofe dell’Euro?

A stockbroker monitors share prices duriAncora segnali positivi dalle Borse Europee, mentre in flessione quella di Zurigo.

Quasi tutte le principali borse europee hanno chiuso oggi in rialzo. Il FTSE 100 a Londra ha guadagnato lo 0,8%, il CAC40 a Parigi l’1,3%, il DAX a Francoforte l’1,4% e l’IBEX 35 a Madrid lo 0,6%. Lo SMI a Zurigo ha perso un ulteriore 6%.

L’ EuroStoxx 50 , l’indice delle 50 principali blue chips della zona euro , è salito dell’1,4%.

L’inattesa mossa della Banca Nazionale Svizzera ha rafforzato la convinzione che la BCE annuncerà giovedì prossimo un programma di allentamento quantitativo in stile Fed. L’euro è sceso oggi al di sotto di 1,15 dollari per la prima volta dall’autunno del 2003. I rendimenti dei titoli di Stato dei Paesi periferici dell’Eurozona sono calati ulteriormente.

Dopo che la Banca Nazionale Svizzera ha deciso ieri di abbandonare il cambio minimo con l’euro, i mercati scommettono che la decisione si stata dettata dalla consapevolezza che la difesa del franco sarebbe comunque fallita visto che la BCE inizierà presto ad acquistare massivamente titoli di Stato sul mercato.

La Borsa di Zurigo è stata sommersa anche oggi da una pioggia di vendite dopo che l’istituto centrale elvetico ha sganciato il franco dall’euro. Tutti i titoli dello SMI hanno chiuso in rosso. I peggiori sono stati Julius Baer Credit Suisse  che hanno perso rispettivamente il 14,6% e il 9,2%.

Mentre Zurigo sprofonda Francoforte continua a salire. Il DAX ha raggiunto oggi un nuovo record storico 10.200 punti.

Queste sono le notizie che rimbalzano sul Web, dal canale di distribuzione dei Notiziari Radiocor in tempo reale, e dalle 24 ore ieri. Tutti i riflettori puntati sulle vicissitudini della Economia e della stabilità Mondiale.

1391962922-svizzeraLa Banca nazionale svizzera (BNS) ha annunciato a sorpresa l’abolizione della soglia minima di cambio di 1,20 franchi per un euro, in vigore dal 2011. L’annuncio ha fatto scendere in pochi minuti il corso dell’euro e ha suscitato una valanga di reazioni nel mondo economico e politico.

In vigore dal 6 settembre 2011, la soglia minima di cambio era stata introdotta “a titolo eccezionale e temporaneo” per contrastare gli effetti negativi del franco forte. Nell’agosto di quell’anno, infatti, euro e franco si scambiavano praticamente alla pari. prosegui la lettura…

Unknown“Campione d’Italia si sveglia con uno schiaffo dal potere di acquisto del Franco Svizzero”. Volatilità (dal latino volatus con suffisso). Sostantivo femminile. 1) Caduta veloce e pronunciata, che inizia normalmente subito dopo che si è acquistato sull’onda di un rialzo apparentemente convinto e convincente. 2) Forte rimbalzo dei mercati, generalmente immediatamente successivo al momento in cui, dopo una brusca caduta, ci si è spaventati e si è venduto. prosegui la lettura…

blackswanPrevisioni shock per il nuovo anno che verrà, ma lo sguardo è già proiettato verso il 2016, vedendo in lontananza “un’ombra bianca”.Come ogni anno gli analisti di Saxobank, specialista negli investimenti e nel multi-asset trading, ha presentato le sue previsioni shock per i 12 mesi a venire. Come spiegato dagli stessi esperti, si tratta di scenari tanto improbabili, quanto imprevedibili, capaci però di destabilizzare i mercati finanziari nel caso in cui dovessero verificarsi. prosegui la lettura…

nataleoliocianti

 

Al via la ricerca dello SLOGAN per L’OLIO CIANTI

scudo-fiscalePubblichiamo un articolo di oggi, inerente regole per il nostro futuro, pubblicato dal;  IL SOLE 24 ore, dal titolo: Regole su misura per Campione. prosegui la lettura…

Come da comunicato affisso in bacheca, avvisiamo che VENERDÌ 19 dicembre, alle ore 12.00 nella Sala Consiliare ” Falcone-Borsellino” del Municipio, avrà luogo la seduta pubblica straordinaria di prima convocazione del Consiglio Comunale per deliberare quanto segue

ORDINE DEL GIORNO

  • Art. 10-bis D.L. 174/2012. Rapporti convenzionali tra Comune e Casinò di Campione d’Italia S.p.A. a socio unico.
oliocianti Parte venerdì prossimo a Lugano –  ex Piazzale delle Scuole – la prima esperienza di Olio Cianti oltre frontiera, per i suoi Top prodotti, con lo scopo di offrire la conoscenza, la valorizzazione e la commercializzazione dell’olio extravergine di oliva che viene prodotto nella Regione Molisana.I prodotti proposti saranno, per il momento, l’olio extravergine di oliva, olio B.I.O., olio D.O.P., olio aromatizzato al limone e il paté di olive verdi e nere.

Sono in molti quelli a prevedere, in questo momento, che potrebbero esserci avvicendamenti nei vari comparti Comunali. Quello che sta vivendo l’Exclave è forse uno dei momenti più difficili degli ultimi decenni, il paese e i suoi cittadini si trovano ad affrontare situazioni e contesti che forse mai avevano vissuto nel recente passato. E’ una fase storica dove il continuo impoverimento delle entrate e la non crescita ha lasciato un passato a dir poco brioso, altrimenti non si spiegherebbero i continui provvedimenti a 360°. prosegui la lettura…

Come da comunicato affisso in bacheca, avvisiamo che VENERDÌ 12 dicembre, alle ore 12.00 nella Sala Consiliare ” Falcone-Borsellino” del Municipio, avrà luogo la seduta pubblica straordinaria di prima convocazione del Consiglio Comunale per deliberare quanto segue: prosegui la lettura…

Campione d'Italia

Campione d’Italia

“Campione faccia valere la doppia carica Istituzionale e tutto il suo peso demografico…!!”
“Il pensiero va ai cittadini, non possiamo dimenticare, solo perché pochi ormai sono residenti in Campione d’Italia e molti fuori dal Comune, quindi residenti AIRE, le molteplici tematiche negative che avvolgono l’Enclave. prosegui la lettura…